Come leggere le etichette alimentari (parte 2)

Spread the love

Saper leggere le etichette alimentari è di estrema importanza per poter procedere all’acquisto dei prodotti in maniera consapevole ed informata. Qui impareremo com’è composta una tabella nutrizionale e come fare attenzione alle quantità. Infatti, ad esempio, se un giorno scegliamo di consumare un prodotto con una quantità alta di sali e grassi, potremmo provvedere a nutrirci di prodotti con meno quantità di sali e grassi nell’arco della giornata stessa.

Prima di iniziare la lettura di una tabella nutrizionale bisogna però dare un’occhiata alle porzioni. Infatti i valori nutrizionali sull’etichetta sono calcolati in base ad un certo numero di porzioni. Ad esempio, una confezione di cereali da 400 g potrà contenere sull’etichetta i valori nutrizionali riferiti al consumo di 100 g di prodotto.

La tabella nutrizionale

Ecco da cosa è composta la tabella nutrizionale:

  • Le calorie (Kcal): indicano la quantità di energia che il nostro corpo riceve con il consumo dell’alimento; tenerle sotto controllo per dimagrire è importante.
  • I grassi: bisogna distinguere fra grassi buoni come i monoinsaturi, i polinsaturi e gli omega 3, che abbassano il colesterolo e proteggono il cuore, dai grassi cattivi come quelli saturi e gli acidi grassi idrogenati e parzialmente idrogenati, che invece hanno l’effetto opposto.
  • Sodio o sale: anche le quantità di sale vanno tenute sotto controllo, specialmente nei cibi conservati.
  • I carboidrati: sono la nostra principale fonte di energia. Si distinguono in carboidrati semplici come gli zuccheri e carboidrati complessi come gli amidi.
  • Le fibre: pur essendo carboidrati vengono considerati in maniera separata perché hanno funzioni diverse, abbassano il colesterolo e gli zuccheri nel sangue e facilitano il transito intestinale.
  • Le proteine: la loro dose raccomandata giornaliera è di 1 g per ogni kg di peso corporeo. Dunque una persona che pesa 60 kg dovrebbe assumere 60 g di proteine al giorno.
  • Le vitamine: la loro dose quotidiana è regolata in base all’età, al sesso e all’attività fisica svolta.
  • I sali minerali: sono molto importanti per la salute e svolgono funzioni benefiche per l’organismo.

 

attenti a ciò che si mangiaAttenti a ciò che si mangia

Secondo Altroconsumo, il 97% dei consumatori italiani sta’ attento a ciò che mangia e quindi legge le etichette alimentari prima di acquistare un prodotto. Risulta fondamentale saper scegliere fra i vari alimenti badando non solo al prezzo ma anche alla qualità di ciò che acquistiamo. Inoltre per dimagrire è sempre consigliabile scegliere alimenti sani che ci aiutino nella fase di perdita del peso corporeo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *